l'Associazione    i Concorsi    
  Articoli     
         
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0
Dettagli...

I miei preferiti
O.L.E.A. (4468)

 
Ovillus Aureus 2005
Inserito il 17 settembre 2005 alle 18:00:14 da marcello.

Regolamento

Art. 1
“Viandanti dei Sapori “- Associazione di Cultura Enogastronomica, in collaborazione con il Comune di Fano (PU) e O.L.E.A. - Organizzazione Laboratorio Esperti e Assaggiatori, con il patrocinio del MI.P.A.F.- Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, della Presidenza del Consiglio Regionale Marche, con il contributo e il patrocinio della Presidenza e dell’Assessorato Agricoltura della Regione Marche, della Provincia di Pesaro-Urbino, della Comunità Montana del Metauro e della Comunità Montana dell’Alto e Medio Metauro, con la partecipazione e la collaborazione di: Comune di Mondaino (RN), Associazione Nazionale “I Borghi del Gusto”, Servizio Turistico Locale “Marcabella”, Associazione Allevatori di Pesaro-Urbino, Università di Urbino - Corso di Biotecnologie di Fano, Accademia Agraria di Pesaro, Consorzio di Tutela della D.O.P. Casciotta di Urbino, le Associazioni dei Produttori Agricoli - Cia, Coldiretti, Unione Agricoltori, Copagri, Ovica e Ovinmarche, promuovono la 3^ Edizione del Concorso Nazionale di Formaggi Pecorini Tipici d’Italia, denominato “Ovillus Aureus” (Il Pecorino d’ Oro).

Art. 2
Il Concorso ha lo scopo di contribuire a promuovere e incentivare la cultura e la conoscenza delle produzioni casearie tipiche e di qualità dell’intero territorio montano e collinare italiano, di farne conoscere, apprezzare e valorizzare le peculiari caratteristiche, qualitative e organolettiche, nel rispetto e nel mantenimento delle tradizioni casearie, di stimolare i produttori e gli operatori della filiera a migliorare la qualità dei formaggi “Pecorini Tipici d’Italia”, per favorirne un consumo consapevole ed un uso appropriato. Il Concorso è riservato alle aziende agricole produttrici di latte e formaggi, caseifici, stagionatori e affinatori, ponendo particolare attenzione all’obbligo di indicazione, da parte dei partecipanti, dell’origine e della provenienza del latte e dei formaggi in concorso.

Art. 3
È istituito un Comitato Organizzatore responsabile del concorso, con il compito di seguire le varie fasi organizzative, dalla ricezione e valutazione delle domande e delle schede di partecipazione, alla presa in consegna dei campioni in concorso, alla composizione delle Commissioni Giudicatrici, fino alla assegnazione dei riconoscimenti ai partecipanti. Il Comitato Organizzatore è composto personalmente da:
• Il Presidente dei “Viandanti dei Sapori”, con funzioni di Presidente;
• Un rappresentante del Comune di Fano, con funzione di Garante;
• Un rappresentante della Regione Marche; Struttura Decentrata Agricoltura di Pesaro, se disponibile;
• Un rappresentante dell’Ass.ne Provinciale Allevatori della Provincia di Pesaro Urbino, se disponibile;
• Un rappresentante dell’O.L.E.A. Organizzazione Laboratorio Esperti e Assaggiatori;
• Un Rappresentante dell’O.N.A.F. locale o di altra Associazione di assaggiatori, se disponibile;
• Un Rappresentante dei “Viandanti dei Sapori” con funzioni di Segretario.

Art. 4
I promotori si rendono garanti del rispetto delle finalità, di cui all’Art. 2, che ispirano il concorso, nonché le condizioni di cui agli Art. 5 e 6.

Art. 5
Il concorso è riservato ai formaggi pecorini appartenenti alle Sei (6) Categorie indicate all’Art. 6, o simili, classificati tali in base alle varie tecniche e disciplinari di produzione, prodotti nell’intero territorio montano e collinare italiano ed ottenuti esclusivamente con latte di pecora o con aggiunta di latte vaccino e/o caprino, ove previsto dalla tradizione o dai disciplinari delle Categorie specificate in concorso. Dalla presente edizione, sono istituite n. 2 Categorie riservate ai formaggi Pecorini a Denominazione di Origine Protetta, distinti in “Semistagionati” e “Stagionati”. Comunque, qualora il numero dei prodotti a D.O.P. risultasse inferiore al n. di 10 per ogni categoria, i formaggi verranno inseriti automaticamente nelle Categorie dei Pecorini convenzionali. Non è prevista la Sezione risevata ai formaggi prodotti con metodo “biologico”. Il Comitato Organizzatore, in base alle diverse tipologie e omogeneità dei formaggi presentati, potrà abolire alcune Categorie o prevederne altre.

Art. 6
I formaggi ammessi al concorso devono appartenere ad una delle Sei (6) seguenti Categorie di formaggi Pecorini o simili, classificati tali:
  1. Pecorino semi-stagionato, (convenzionale), stagionato da 2 a 6 mesi;

  2. Pecorino stagionato,(convenzionale), stagionato oltre 6
    mesi;

  3. Pecorino semi-stagionato, D.O.P., stagionato da 2 a 6 mesi;

  4. Pecorino stagionato, D.O.P., stagionato oltre 6 mesi;

  5. Pecorini di fantasia (tipo aromatizzati o stagionati con metodologie diverse), rientranti in una unica Categoria e per i quali verrà effettuata, vista la loro variabilità, oltre ad una valutazione organolettica e tecnica, una valutazione soggettiva, da parte di una Commissione di Esperti e Consumatori, in base alla gradevolezza e accettabilità dei prodotti in concorso.

  6. Formaggio Pecorino di Fossa (formaggi pecorini e/o misti, stagionati in fossa), Categoria riservata ai formaggi stagionati tradizionalmente, nelle fosse situate nelle Regioni: Marche e Emilia-Romagna e limitrofe.
Ai fini dell’assegnazione alle singole Categorie, farà fede quanto dichiarato dal produttore nella Domanda di Partecipazione. La Commissione di assaggio, a suo insindacabile giudizio, potrà, in caso di palese disomogeneità, assegnare ad altra Categoria più corrispondente i pecorini in Concorso.

Art. 7
Chi intende partecipare dovrà fare pervenire all’organizzazione del Concorso, entro le ore 18.00 del giorno Sabato 5 Novembre 2005, copia della Domanda di Partecipazione/Scheda Aziendale (vedi allegato N. 1) via Fax o Posta, ai seguenti recapiti:
  • Associazione “Viandanti dei Sapori” - Via Arno,7 - 61030 - Lucrezia di Cartoceto (PU) - Tel 338-8328092 - fax 0721-877301, e-mail - viandantisapori@libero.it.

  • Ass.ne Prov.le Allevatori della Provincia di Pesaro e Urbino - Via Campanella,1 - 61032 Fano (PU) - Fax 0721-863630 - Tel. 333-3504984

Art. 8
I formaggi dovranno pervenire alla Organizzazione entro le ore 18.00 del giorno Giovedì 10 Novembre 2005, presso uno dei seguenti recapiti:
  • Sig. Biagioli Franco - Str. Nazionale Flaminia, 210 - Fr. Cuccurano - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721-883126 - Cell. 393-3228841, tutti i giorni negli orari 8.00-12.30 e 16.30-19.30 escluso giovedì pomeriggio.

  • Ass.ne Prov.le Allevatori della Provincia di Pesaro e Urbino - Via Campanella,1 - 61032 Fano (PU) Fax 0721-863630 - Tel. 333-3504984, sig. Caverni Francesco, negli orari 8.30 - 12.30, dal lunedì al venerdì.

  • Food-Lab - Laboratorio Analisi Chimiche - c/o Università di Urbino - Corso di Biotecnologie - Via Campanella,1 - 61032 Fano (PU)  - tel. 0721-862832, negli orari 9.00 - 13.00 e 15.00 - 17.30 da lunedì a venerdì.
I formaggi, regolarmente inviati secondo quanto previsto dal presente articolo, dovranno essere accompagnati da:
  1. Originale della Domanda di Partecipazione/Scheda Anagrafica Aziendale (vedi allegato n. 1)

  2. Certificazione A.S.L. attestante il possesso della qualifica sanitaria di “allevamento ufficialmente indenne da brucellosi”e autorizzazione sanitaria allo stabilimento di produzione o regolare autocertificazione;

  3. Scheda/e di Identificazione del formaggio (vedi allegato n. 2).

  4. n. 2 etichette per tipologia di formaggio, se provvisti.
È ammessa la partecipazione al concorso con il massimo di n. 1 (un) tipo di Pecorino, per ogni categoria prevista dall’Art. 6; in tal caso il concorrente dovrà far pervenire un’unica Domanda di Partecipazione/Scheda Anagrafica Aziendale, certificazione A.S.L. e Autorizzazioni Sanitarie e distinta Scheda di Identificazione del Formaggio, una per ciascun prodotto. Non saranno accettati, onde evitare problemi di conservazione, i formaggi pervenuti prima del giorno 5 Novembre 2005 e oltre la scadenza del termine del giorno 10 Novembre 2005, nonché i formaggi non accompagnati dalle schede 1) e 2). L’organizzazione non si ritiene responsabile per i prodotti pervenuti danneggiati, mal conservati o non integralmente idonei al concorso. La partecipazione al concorso è gratuita, mentre saranno a carico del partecipante le spese relative alle Schede di Valutazione eventualmente richieste, nell’Allegato 1, al costo di Euro 25.00 (venticinque) da versare, con assegno Non Trasferibile intestato a “Viandanti dei Sapori”, al momento della Domanda di Partecipazione o unito alla Scheda di Identificazione allegata ai formaggi.

Art. 9
I partecipanti dovranno fare pervenire (previa autocertificazione, prevista nella domanda di partecipazione, relativa al prelievo dei campioni), almeno n. 2 (due) forme intere di formaggio, (integre, ovviamente della stessa partita, idoneamente confezionate e imballate) cadauna del peso non inferiore a 800 (ottocento) grammi, per ciascuna categoria per la quale intende concorrere. I prodotti presentati dovranno essere distinti chiaramente per categoria con le schede di identificazione (all. 2) e potranno portare 1’etichetta dell’azienda, la quale verrà ovviamente rimossa per la forma che sarà sottoposta all’analisi organolettica, per procedere alle operazioni di anonimizzazione. Rimarrà integra invece la forma destinata all’eventuale verifica da parte della Commissione, nonché all’allestimento della Mostra di tutti i Formaggi partecipanti.

Art. 10
I partecipanti saranno responsabili delle dichiarazioni che sottoscriveranno. Chiunque avrà fatto false dichiarazioni potrà essere escluso dal concorso e sarà invitato a restituire l’eventuale premio ricevuto.

Art. 11
I campioni di formaggio che, dopo la verifica della documentazione a cura del Comitato Organizzatore, verranno ammessi al Concorso, saranno sottoposti ad esame organolettico effettuato da una Commissione di Assaggio costituita da esperti e assaggiatori di formaggi, aderenti alle varie associazioni di degustatori. La Commissione, presieduta dal presidente dell’Associazione Viandanti dei Sapori e diretta da un Esperto o Capo Panel scelto dall’organizzazione, dopo aver stabilito i criteri di valutazione, procederà in maniera autonoma all’analisi organolettica di tutti i campioni in concorso, utilizzando la Scheda di Valutazione elaborata dall’Ass.ne Viandanti dei Sapori e designerà, dopo l‘elaborazione dei dati da parte di un sofisticato programma informatico, i primi tre classificati per ciascuna categoria. Il giudizio della giuria è inappellabile. Le selezioni avverranno, presumibilmente, presso i locali dell’Università di Urbino - Corso di Biotecnologie di Fano – c/o il CODMA - Via Campanella, 1 - Fano (PU) e con inizio il giorno 11 Novembre 2005. A sua discrezione, la Commissione, potrà sottoporre i campioni ad esami chimico-fisici o microbiologici, presso un Laboratorio di Analisi indicato preventivamente dal Comitato Organizzatore.

Art. 12
Il Comitato Organizzatore è garante che i campioni sottoposti all’analisi organolettica, e/o inviati all’analisi chimico-fisica e microbiologica, saranno resi rigorosamente anonimi, e mantenuti tali, da un incaricato dell’organizzazione, da un pubblico ufficiale, oppure un notaio o segretario comunale, che inoltre assicurerà la correttezza di svolgimento dei lavori concorsuali fino al momento di abbinare alla graduatoria stilata dalla Commissione i nominativi delle Aziende partecipanti. Dei vari momenti operativi sarà stilato un verbale firmato dal presidente della Commissione, dal Segretario del Concorso e dall’incaricato dell’organizzazione o Pubblico Ufficiale o Notaio o Segretario Comunale. Rappresentanti della Stampa e delle Associazioni dei Produttori potranno assistere ai lavori.

Art. 13
Il Concorso prevede la formazione di Sei (6) distinte categorie che daranno luogo ad altrettante graduatorie, inappellabili, Verranno premiati i primi 3 formaggi classificati, per ciascuna categoria. Alle aziende premiate sarà assegnato un Piatto in Ceramica Artistica e/o una pergamena-diploma che riporteranno raffigurato il logo, il titolo e il. risultato conseguito nel Concorso “Ovillus Aureus” il Pecorino d’Oro, 2005. Inoltre a tutti i partecipanti, verrà rilasciato attestato di partecipazione. La Giuria, a suo insindacabile giudizio, in base al numero dei partecipanti, potrà istituire distinte graduatorie per aree geografiche o tipologie di produttori (aziende agricole produttrici di latte e formaggi, caseifici, stagionatori e affinatori) o assegnare altri premi o menzioni speciali ai prodotti ritenuti particolarmente meritevoli. Potrà essere istituito inoltre, un premio dedicato alle migliori etichette e/o forma estetica.

Art. 14
La cerimonia di premiazione dei vincitori, alla presenza delle autorità, della stampa e Tv, avverrà il. giorno Domenica 20 Novembre 2005 alle ore 18.00, nell’ambito della XVIII^ Mostra Mercato dei Prodotti Tipici della Terra Marchigiana, Sapori e Aromi d’Autunno che avrà svolgimento presso il C.O.D.M.A. - Centro Ortofrutticolo Medio Adriatico, via Campanella, 1 - Loc. Rosciano - FANO (PU), nel corso della quale verrà allestito un grande evento (mostra - degustazione) allestita a cura dell’organizzazione della manifestazione e alla quale potranno aderire i produttori. Tutti i formaggi in concorso potranno essere presentati in occasione di altre manifestazioni e mostre analoghe.

Art. 15
Per un’ottimale riuscita della manifestazione, l’organizzazione si riserva di apportare al programma e al regolamento eventuali modifiche che riterrà più opportune.


  Modulistica >>